venerdì 20 luglio 2012

Colazione alla sarda: pane di ricotta e latte di pecora

Ormai è un rito.. Quando torno dalla Sardegna devo fare per forza un post su qualche specialità sarda...
La ricetta di oggi è in onore della colazione che ho fatto il primo giorno di ferie: latte di pecora e pane di ricotta.
Ammetto che fino a qualche mese fa ignoravo che il latte di pecora si potesse anche bere al naturale, pensavo che servisse solo per fare ottima ricotta e delizioso pecorino.. Invece è anche ottimo da bere. Non è leggerissimo ma insomma.. se non si sgarra in vacanza quando si fa? Il pane di ricotta invece è uno dei cibi che mi manca di più quando sono a Torino, ora che ho la ricetta potrò farmelo per conto mio.. Non è difficile da fare, fate solo attenzione alla ricotta: più è di qualità e più sarà buona. Se non trovate quella di pecora potete sostituirla con quella vaccina. Capisco che pensare al forno acceso quando fuori ci sono 40 gradi non è facile.. ma il risultato è davvero buonissimo!

Pane di ricotta




500 gr di semola
200 ml di acqua
12 gr di lievito di birra
500 gr di ricotta di pecora
sale qb

Impastate la farina con l'acqua e il lievito (sciolto in poca acqua tiepida). Incorporate la ricotta e continuate ad impastare finchè non si sarà ben amalgamata. Lasciate lievitare per 2 ore.
Formate i panini e fate lievitare per un'altra ora nella teglia. Infornate a 180° per 45 minuti.
Questo pane se lo tenete in un sacchetto di carta ben chiuso si conserva bene per 3 o 4 giorni.

2 commenti:

  1. deve essere una delizia, ha un ottimo aspetto! gnam gnam

    volevo farti i complimenti per il blog, l'ho scoperto da poco per caso ma ho già sbirciato altre tue ricette, tutte bellissime! mi sono anche aggiunta ai lettori fissi :)
    da pochissimo ne ho uno anch'io, passa a visitarlo se ti va!
    a presto,
    Michela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Michela! Ricambio la visita. :-)

      Elimina